C O M U N I C A T O   S T A M P A

AGGREDITA LA DELEGAZIONE DEL PMLI

 

Una banda di individui a noi sconosciuti, probabilmente venuti da fuori Firenze, ha vigliaccamente aggredito la delegazione del PMLI che partecipava al corteo contro il vertice. L'aggressione scattata quando la nostra delegazione si trovava in Piazza S. Giovanni, angolo via Roma. L'obiettivo dichiarato degli aggressori era quello di estrometterci dalla manifestazione: evidentemente non sopportavano la nostra conseguente linea antimperialista, anticapitalista e antigovernativa. Gli aggressori hanno continuato a minacciare e insultare i nostri compagni fino alla conclusione della manifestazione.
Questo loro accanimento nei nostri confronti ci fa pensare che siamo stati oggetto di una spedizione punitiva da parte di gruppi terroristi e trotzkisti per farci pagare la nostra denuncia del terrorismo apparsa sul n. 40 de "Il Bolscevico", organo del PMLI. Nei giorni precedenti minacce e provocazioni verbali da parte di terroristi si erano verificate ai danni dei militanti del PMLI a Napoli e Milano.
Clinton, Blair, Jospin, D'Alema e compari non potevano trovare migliori agenti per tentare di mettere a tacere il nostro Partito che nel corteo gridava: "Via da Firenze i guerrafondai e imperialisti".

L'Ufficio stampa del PMLI

Firenze, 20 novembre '99, ore 19:45

e-mail: pmli@dada.it   http://www.dadacasa.com/pmli